Guida all’acquisto online delle tavolette grafiche: modelli migliori e consigli utili

Negli ultimi anni, per chi vuole acquistare una delle tavolette grafiche si è aperto un ventaglio di scelta davvero notevole, tanto che, chi come te, ne sta valutando l’acquisto si è rivolto a più riprese a pagine come questa per capire come fare la scelta che rispetti le proprie necessità.

Questo è il motivo che spinge anche noi ad essere qua oggi e consigliarti quali siano le migliori tavolette grafiche e come sceglierle.

Tavolette grafiche: cosa sono

Iniziamo però chiarendo cosa sia una tavoletta grafica, in modo tale che  tu possa fare un acquisto avendo piena coscienza del prodotto che stai per avere tra le mani.

La tavoletta grafica altro non è se non uno strumento di input, sul quale è possibile disegnare, modellare in 3D e non solo.

Le migliori tavolette permettono di svolgere molte azioni ed è possibile farlo in maniera diretta sulla superficie, solo utilizzando il pennino in dotazione.

Tutto ciò che verrà tracciato su questo apparecchio potrà essere inviato sullo schermo del pc oppure su qualunque dispositivo si decide di collegarvi.

Ti chiederai per quale motivo dovresti utilizzare una tavoletta grafica con il suo pennino, chiamato stylus, piuttosto che con pc e mouse, beh la risposta è davvero semplice, perché con una penna potrai fare cose che il semplice computer non ti permetterebbe di fare; ti sembrerà di utilizzare un semplice foglio con penna, ma con diverse opzioni supplementari.

Insomma se sei qui, è perché cercavi qualcosa che semplificasse il tuo lavoro, quindi sei nel posto giusto.

Come si compone una tavoletta grafica

Innanzitutto dovrai valutare le singole parti di cui, ogni tavoletta di compone e quindi:

  • area attiva;
  • penna;
  • tasti.

Ma per un buon acquisto, noterai che non è sufficiente questo, ma dovrai fare altre piccole valutazioni di cui ti parleremo più avanti.

Area attiva

L’area attiva è quella sensibile alla pressione, la zona della tua tavoletta su cui potrai scrivere e disegnare in maniera molto semplice. A seconda del tipo di prodotto che sceglierai, potrai attivare questa zona sia con il pennino che con le dita, nel caso in cui tu decida per una multi-touch.

Come ben immaginerai, si tratta della zona più importante della tavoletta, quella su cui lavorerai giornalmente e che quindi, dovrà offrirti prestazioni che rispettino le tue aspettative, soprattutto in termini di sensibilità al tatto.

L’area attiva è la zona della tavoletta che dovrai proteggere dagli urti, in quanto, nel caso in cui si danneggiasse, dovresti cambiare la tua tavoletta e vanificare la spesa da te sostenuta.

Ma quali sono le caratteristiche in base a cui valutare l’area attiva?

  • risoluzione: la sua unità di misura è in linee per pollice, metodo molto simile alla retinatura che si utilizza per la stampa. Più la risoluzione è alta e maggiore sarà la qualità della tavoletta grafica;
  • velocità di lettura: quella che troverai definita come Report per Second o Point Per Second, altro non è, se non la frequenza con cui vengono trasmessi i dati dal Device al computer. Una velocità di lettura bassa, potrebbe voler significare una penna che si muove molto più velocemente di quanto poi il dispositivo sia in grado di trasmettere al computer, creando il così detto, effetto di trascinamento.
  • livelli di pressione: sta ad indicare lo spessore che avranno le linee che traccerai sulla tavoletta a seconda della pressione che si applica. Sembra una qualità di poco conto, ma in realtà non è assolutamente così. Si tratta di un aspetto particolarmente importante, soprattutto nel disegno, quando vorrai sfumare linee. Le tavolette più sensibili, sono in grado di arrivare a un livello di pressione che ha come valore 3000.
  • livelli di inclinazione: quanto puoi inclinare la penna ed aver garantito che la tavoletta riesca a riconoscerla.

Tavolette grafiche: la penna

La penna sarà il mezzo che ti permetterà di disegnare o di scrivere sulla tua tavoletta.

Si tratta della parte della tavoletta grafica che si distinguerà sia per la forma che per le funzioni.

Alcune aziende hanno deciso di dare alle proprie penne una forma ergonomica, che permetta di tenerle in mano nel massimo comfort e quindi lavorare anche per ore senza sentire stanchezza.

Generalmente si suddividono le penne i 2 diverse tipologie:

  • a batteria: utilizzano delle classiche stilo;
  • senza batteria: si ricaricano in maniera elettromagnetica a contatto con la tavoletta.

I pulsanti

Ogni tavoletta ha dei tasti utili per alcune particolari funzioni.

Si tratta di un aiuto supplementare per permettere di elaborare i propri lavori in maniera ancora più veloce e intuitiva.

Ci sono ad esempio tasti utili per cancellare nel momento in cui si sbaglia, evitando di andare a selezionare la gomma nel menu.

Nello stesso modo, i pulsanti riescono a selezionare funzionalità che in genere utilizzi più spesso, in questa maniera il tuo lavoro si snellirà molto.

Tavolette grafiche: valutazioni per l’acquisto

Abbiamo fin qui visto, quanto sia importante valutare la parte fisica della propria tavoletta, controllando che tutto ciò di cui si dispone permetta di svolgere il lavoro in maniera semplice e veloce.

È stata descritta la parte più importante di ogni tavoletta, cioè l’area attiva, quella che utilizzerai per lavorare, scrivere e disegnare.

La penna che ti permette di fare tutto questo e i tasti, che rendono tutto estremamente semplice.

Ma come immaginerai, le valutazioni non finiscono qua, altrimenti sarebbe anche troppo semplice no?

Vediamo allora gli altri parametri su cui dovrai basare la tua scelta.

Innanzitutto il budget, come ben sai, non puoi procedere ad un acquisto senza porti una somma, che tu sai di poter spendere per il prodotto.

Il mercato offre diverse tavolette grafiche e immaginerai che a ognuna di esse corrisponde anche una fascia di prezzo, a tal proposito vorremmo comunque rassicurarti, dicendoti che esistono prodotti che soddisfano le esigenze di tutte le tasche.

Come succede per tablet e pc, anche le dimensioni, sono una caratteristica che dovrai valutare, soprattutto nel caso in cui tu voglia utilizzare la tua tavoletta anche fuori casa o ufficio.

Ricorda inoltre che la qualità del display e del pennino sono molto importanti, soprattutto nel caso in cui tu decida di lavorare con la tavoletta, non potrai accontentati di un prodotto mediocre, ma dovrai puntare al meglio.

Nata a Torre del Greco in provincia di Napoli il 24 settembre 1990, dopo il diploma al Liceo delle Scienze sociali la mia istruzione ha subito una virata verso la Facoltà di Economia, che ho abbandonato a 6 esami dalla laurea, ma che prima o poi finirò. Amante della scrittura e della lettura, ho intrapreso la mia carriera da Copywriter quando aspettavo il mio gioiello Lorenzo Maria e da allora non ho fatto altro che studiare e migliorare nel mio campo.

Back to top
menu
tavolettegrafichedagioco.it